Biathlon: Russia domina il World Team Challenge. Italia 9^

28 Dicembre 2017
(2 Voti)
Author :  
Nordic Focus

E' andato in scena nel tardo pomeriggio alla Veltins Arena di Gelsenkirchen (Germania) l'ormai classicissimo appuntamento delle festività natalizie. Il World Team Challenge, nonostante sia un'esibizione, ha acquisito una grande rilevanza col passare degli anni per il biathlon. Non è cosa di tutti i giorni vedere uno stadio di calcio con più di 50000 persone a tifare i più grandi specialisti del fondo e tiro. A dire il vero, questa edizione ha visto una buona presenza degli atleti di casa ma sono mancati praticamente tutti i migliori del primo scorcio di stagione.

La gara ricalca nella prima parte quella che viene definita "Single Mixed Relay", l'evento a coppie con rappresentanti di ambo i sessi ufficialmente parte integrante del circuito di Coppa del Mondo. Nel contesto viene a prendere il nome di "partenza in linea", la quale serve a formare una griglia di partenza per la seconda parte che si svolge con le stesse modalità ma con metodo ad inseguimento ("pursuit" o "gundersen" che dir si voglia).

Quest'edizione è stata letteralmente dominata dalla coppia russa composta da Ekaterina Yurlova e Alexey Volkov, veri e propri mostri di costanza, velocità e precisione lungo entrambe le fasi della gara. I due russi hanno regalato al pubblico uno show incredibile che ha però impedito di vedere una bella sfida per la vittoria.

Più avvincente la lotta per il podio che ha sorprendentemente visto esclusi gli atleti di casa. Seconda piazza per i cechi Puskarcikova-Moravec e terza per gli austriaci Hauser-Eberhard. Sfortunato ritorno nel grande circuito per Karin Oberhofer in coppia con Dominik Windisch. L'altoatesina ha subito la rottura dell'attacco dello sci in avvio per un contatto con la francese Anais Bescond, venendo costretta ad inseguire sin dall'avvio. I due azzurri hanno inseguito per tutto il tempo senza mai riuscire a rientrare nella lotta per il podio e hanno concluso al 9° posto.

 

1. YURLOVA-VOLKOV (RUS) [1] in 33.21.4
2. PUSKARCIKOVA-MORAVEC (CZE) [2] a 24.0
3. HAUSER-EBERHARD (AUT) [9] a 43.5
4. BESCOND-JACQUELIN (FRA) [8] a 58.4
5. DZHIMA-ROESCH (UKR/BEL) [4] a 1.13.3
6. HILDEBRAND-LESSER (GER) [11] a 1.13.5
7. CRAWFORD-GREEN (CAN) [4] a 1.13.7
8. HORCHLER-DOLL (GER) [4] a 1.34.1
9. OBERHOFER-WINDISCH (ITA) [6] a 2.00.4
10. TACHIZAKI-TACHIZAKI (JPN) [9] a 2.08.4

Top