Fondo: Ustiugov e Bolshunov, impressioni dalla Russia

13 Ottobre 2018
(1 Vota)
Author :  
Nordic Focus

A poco più di 40 giorni dall'inizio della Coppa del Mondo, Sergey Ustiugov e Alexander Bolshunov, i due uomini di punta della fortissima nazionale russa hanno rilasciato le loro impressioni a Sovsport.ru . La stagione passata è stata diametralmente opposta per il consacrato fenomeno padrone assoluto dei Mondiali di Lahti 2017 e l'emergente ventunenne esploso in scia al norvegese Johannes Klaebo nella stagione olimpica.

Ustiugov fu escluso dal CIO e gli venne negata la possibilità di partecipare anche neutralmente (altro esclusione di lusso quella del biatleta Anton Shipulin) sotto la dicitura ANA; Bolshunov ha concluso in quinta posizione nella classifica generale di Coppa del Mondo (secondo U23 dietro Klaebo) vincendo il mini-tour delle finali di Falun (con una vittoria di tappa) conseguendo nove podi complessivi in Coppa del Mondo. Le Olimpiadi di PyeongChang 2018 sono state un trionfo con tre argenti (50km, Team Sprint e Staffetta) e un bronzo nella sprint in classico dietro l'onnipresente Klaebo e Federico Pellegrino.

Ustiugov, che è stato impegnato in uno stage al Bondone (Trento) a fine agosto ha dichiarato: "Il mio obiettivo minimo è essere competitivo in Coppa del Mondo salendo qualche volta sul podio e vincere due medaglie ai Campionati del Mondo di Seefeld. Mi piacerebbe ripetere Lahti 2017, ma gli anni passano e ci sono nuovi atleti di talento che stanno emergendo. Persino la concorrenza in casa è molto agguerrita, con l'obiettivo di entrare nel quartetto della staffetta o nella coppia della team sprint molto difficile da ottenere. Non è stato facile riprendermi dall'esclusione olimpica, ma sono uno sciatore e voglio far parlare i risultati. Come per Anton (Shipulin, n.d.r.), anche io ho avuto momenti di difficoltà durante i quali facevo fatica ad apprezzare l'impegno in allenamento, ma alla fine ho deciso di continuare per cercare di migliorarmi ancora."

Bolshunov ha invece dovuto fare i conti con la fama piombatagli addosso all'improvviso: "L'attenzione mediatica dopo i miei risultati è stata molto forte e mi ha stancato. Stare al centro dell'attenzione mediatica è fastidioso ma tutto è finito rapidamente e ho potuto tornare ad allenarmi con tranquillità."

 

 

Top