Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seconda Fiemme Rollerski Cup il 15 e 16 settembre

Coppa del Mondo FIS, Guide World Classic Tour, amatori, evento a tutto tondo

Sabato Mass Start di Coppa del Mondo in tecnica libera

Iscrizioni per la gara del 16 settembre alla cifra di 40 euro

 

La stagione di Coppa del Mondo di skiroll si è aperta, e il 15 e 16 settembre in Val di Fiemme (TN) ci sarà l’epico finale. Grazie alla Fiemme Rollerski Cup – Cermis Final Climb, la “culla dello sci nordico” sarà chiamata a porre la ciliegina sulla torta ad un evento che - come tradizionalmente accade con il leggendario Tour de Ski – si concluderà sull’Alpe Cermis. E l’erta fiemmese sarà ancora una volta chiamata in causa, coinvolgendo skirollisti di Coppa del Mondo, atleti del challenge scandinavo Guide World Classic Tour e semplici amatori in cerca di una suggestiva sgambata.

A ben distinguersi fra i colossi svedesi nella tappa di Torsby ci hanno pensato Matteo Tanel, terzo, e Francesco Becchis, ottavo, con Jacopo Giardina ed Emanuele Becchis più attardati, mentre fra le donne Anna e Lisa Bolzan sono giunte fra le prime 20. La tappa fiemmese di Coppa del Mondo di skiroll sarà l’ultima e quella che assegnerà i titoli, in assoluto la più prestigiosa, contando inoltre che fungerà anche da appuntamento di chiusura del Guide World Classic Tour, comprendente i migliori fondisti al mondo che ‘assaggeranno’ su strada il percorso fiemmese, prima di affrontarlo qualche mese più tardi sugli sci stretti.

Il 16 settembre partiranno in successione da Ziano di Fiemme i concorrenti élite Guide World Classic Tour, prima di veder scattare – ad intervalli di cinque minuti – gli atleti di Coppa del Mondo femminile e maschile, con invece gli sfidanti popular long & short distance a partire per ultimi, poco dopo i fuoriclasse. Nella giornata precedente, invece, le Mass Start di Coppa del Mondo in tecnica libera (10 km donne/ 15 km uomini), animeranno le vie di Ziano, fulcro nevralgico delle due giornate sugli skiroll.

La Val di Fiemme, oltre ad essere considerata la culla dello sci nordico, è oggi più che mai la “culla” di amatori e campioni, e settembre ne darà ancora una volta dimostrazione.

Solo Svezia nella Pursuit in tecnica classica di Torsby

Negli juniores 5° Angelo Buttironi

Si è concluso il mini-tour di Torsby con la pursuit che ha decretato i vincitori del mini-tour, prova di apertura della Coppa del Mondo di skiroll.

Tanta Svezia sul podio della prova che si è svolta sul percorso storico che da Overbyn si inerpica fino agli impianti di risalita di Hovfiallet.

A dettare legge in tutte le categorie gli svedesi che hanno riempito i podi, unica eccezione nella senior femminile dove sul terzo gradino del podio è salita la vincitrice della Coppa del Mondo 2017 Alena Prochazkova (Slovacchia).

Nella categoria senior maschi Robin Norum, quarto tempo di giornata, ha vinto con il tempo di 22.47.7 ed ha inflitto 4.1 alla rivelazione di questo mini-tour Pontus Hermansson, 3° Viktor Thorn a 5.5.

Il miglior italiano è stato Matteo Tanel che è giunto 19° a 1:41.9, a seguire 26° Francesco Becchis a 2:29.5, 35° Emanuele Becchis a 4:47.0 e 36° Jacopo Giardina a 4:49.7.

Tra le senior femmine netto successo per Linn Soemskar, vincitrice di 3 medaglie d’oro ai Mondiali 2017 a Solleftea. È stata la protagonista indiscussa in tutte e tre le prove. Alla partenza della pursuit aveva un vantaggio di 27 secondi da amministrare su Sandra Olsson. Al traguardo ha incrementato ulteriormente sull’inseguitrice che è giunta a 1:06.6. Al terzo posto la slovacca Alena Prochazkova, vincitrice lo scorso anno della Coppa del Mondo. La migliore azzurra è stata Lisa Bolzan giunta al traguardo 15a con un distacco di 7:41.9 e 17a la sorella Anna a 8:15.4.

Tra gli junior maschi ha vinto il favorito della vigilia: Leo Johansson con il tempo di 23:13.5, secondo è giunto il compagno di squadra Johan Ekberg distaccato di 32.8, 3° il norvegese Aadne Gigernes 41.6. Buona prova di Angelo Buttironi che è giunto quinto al traguardo con il sesto tempo di giornata. Anche il giovane Riccardo Masiero si è contraddistinto giungendo al traguardo in 7a posizione, 10° Alberto Tognetti.

Tra le junior femmine un’altra schiacciante vittoria per Moa Hansson con il tempo di 28:33.9, 2a Hanna Abrahmsson distaccata di 32.3 e 3a Olivia Alm a 1:39.3. È stata Alba Mortagna ad interrompere la supremazia svedese con un sesto posto finale, mentre 9a è giunta Chiara Becchis.

Adesso i ragazzi della nazionale si sposteranno in Lettonia dove si effettueranno tre gare sui percorsi di Madona. Si inizierà venerdì 20 luglio con la sprint in città, seguirà la prova in tecnica classica ed infine la mass start cittadina con ruote lente.

Da Torsby in Svezia è partita la Coppa del Mondo di skiroll e per l’Italia arrivano subito due podi nella categoria junior, grazie al 2° posto di Alba Mortagna (Sc Valdobbiadene) e al 3° di Angelo Buttironi (Ubi Banca Goggi).

Nella categoria senior femminile Lisa Bolzan è giunta 9a, mentre tra i senior maschi 9° Matteo Tanel (Robinson Ski Team), 10° Emanuele Becchis (Ski Avis Borgo) ed 11° Francesco Becchis (Under Up).

Questo in estrema sintesi il verdetto della compagine italiana impegnati a Torsby nella prima gara del mini-tour svedese, un tracciato in salita nel centro abitato della cittadina svedese.

Tra i senior maschi il miglior tempo è andato ad Erik Silfver (SWE) con il tempo di 1:51.94, 2° Pontus Hermansson (SWE) a 0.38 e 3° Baptiste Noel (FRA) a 0.69. Il miglior azzurro è stato l’alto atesino Matteo Tanel che è giunto a 4.08 precedendo Emanuele Becchis 4.13 e in successione anche Francesco Becchis a 4.30. Presente anche Jacopo Giardina giunto 29° a 10.44.

Nelle senior femminile è stata la campionessa mondiale di Solleftea Linn Soemskar (SWE) a mettere tutti in fila con il tempo di 2:11.36, 2a la compagna di squadra Jackline Lockner adistanziata di 1.44 e 3a Sandra Schuetzova (CZE) a 3.29.

Tra gli junior maschi ha vinto il russo Alexander Grigoriev con il tempo di 1.53.00, 2° Raimo Vigants (LAT) a 3.93 e 3° il bergamasco Angelo Buttironi a 6.22. Buoni risultati da Riccardo Masiero (Sc Montebelluna) 9° a 14.96 e 14° Alberto Tognetti (CS Carabinieri) a 18.55.

Tra le junior femmine ha vinto la svedese Moa Hansson con il tempo di 2:15.35, 2a Alba Mortagna distanziata di 4.88 e 3a Julie Henriette Arnesen (NOR) a 6.23. 9a è giunta Chiara Becchis (CS Carabinieri) a 13.8.

Sono anche stati assegnati degli abbuoni per le prime trenta posizioni. Domani è prevista una prova mass start con inizio pianeggiante, un traguardo volante che assegnerà altri secondi di abbuono e arrivo in salita.

Parte la stagione del salto e combinata nordica domenica 15 luglio a Pellizzano, in Val di Sole, con la prima prova di Coppa Italia giovanile, che precede di quindici giorni la manifestazione denominata Ski Jump Festival, una due giorni internazionale. Entrambi gli eventi sono organizzati dal Gruppo sportivo Monte Giner del presidente Massimino Bezzi per festeggiare al meglio l’ambizioso traguardo dei 40 anni dalla fondazione.
A dire il vero la competizione di metà luglio era inizialmente stata assegnata all’Us Dolomitica di Predazzo, che però ha deciso di passare la mano alla collaudata organizzazione solandra.


Domenica sul trampolino di Pellizzano saranno in gara una sessantina di giovani saltatori e combinatisti delle categorie under 14, under 12 e under 10 provenienti dai vari centri nazionali dell’Alto Adige, Friuli e Veneto e prevede le competizioni di salto dal trampolino Hs8 per i più grandi e Hs20 per i più p iccoli. La novità della coppa Comune di Pellizzano riguarda la sfida aerobica della combinata, visto che è stata prevista una competizione di cross, ovvero di corsa campestre con ostacoli naturali su una distanza che varia fra i 2700 metri e i 1200 metri.
L’orario prevede il primo salto di allenamento alle ore 9.30, seguito dai salti di gara. A fine mattinata poi il via delle gare di cross, quindi pasta party e premiazioni.


Una manifestazione denominata appunto Coppa Comune di Pellizzano in omaggio a tutti i volontari e atleti che in questi 70 hanno scritto delle bellissime pagine di storia su questa bellissima disciplina che ha trovato a Pellizzano la sua sede naturale. Infatti la prima gara di salto con gli sci è stata organizzata nel 1948 su un impianto costruito da volontari e in questi 70 anni ha visto le varie Amministrazioni impegnarsi per rimodernare le strutture e incentivare questa disciplina in Val di Sole. Fra i partner della competizione anche la Comunità della Valle di Sole, Kolzer, Cassa Rurale Val di Sole, Trentino e Apt Val di Sole.

e gruppo interesse nazionale di fondo per la stagione 2018/2019

 

Con delibera numero 25 dell'11 luglio 2018 firmata dal Presidente Flavio Roda, è stata ufficializzata la composizione della squadra Under 20 maschile e femminile e del gruppo di interesse nazionale maschile e femminile di fondo per la stagione agonistica 2018/19. Di seguito gli organici.

FONDO SETTORE GIOVANILE 

Coordinatore Pietro Piller Cottrer


SQUADRA U20

ATLETI

1.    CELON AUGUSTO    06/12/1999    S.C. BOSCO A.D.
2.    CHANOINE DIDIER DARIO    27/05/1999    S.C. VALDIGNE M.B.
3.    DEL FABBRO LUCA    07/10/1999    G.S. FIAMME GIALLE
4.    DELLAGIACOMA STEFANO    24/01/1999    C.S. CARABINIERI
5.    GASPERI MICHELE    17/11/2000    C.S. CARABINIERI TESSERATO
6.    GRAZ DAVIDE    05/03/2000    G.S. FIAMME GIALLE
7.    LONGO ALESSANDRO    14/01/1999    S.C. DRINK A.S.D.


ATLETE

1.    BERGAGNIN REBECCA     27/03/1999    A.S. MONTE COGLIANS A.D.
2.    COLOMBO LAURA    27/06/1999    S.C.PRIMALUNA GIOVANNI XXIII°
3.    DE ZOLT PONTE ALESSIA    10/11/1999    C.S. CARABINIERI TESSERATA
4.    DI CENTA MARTINA    06/03/2000    C.S. CARABINIERI TESSERATA
5.    GLAREY NOEMI    09/03/1999    C.S. ESERCITO TESSERATA
6.    JEANTET EMILIE    09/02/2000    S.C. GRAN PARADISO A.S.D.
7.    MONSORNO NICOLE    07/02/2000    G.S. FIAMME GIALLE 5° Nucleo


GRUPPO DI INTERESSE NAZIONALE

ATLETI

1.    GARTNER ANDREA    30/08/2002    A.S.D. G.S. 2002 TARVISIO
2.    MOIZI LORENZO    24/10/2002    POL. VALMALENCO A.S.D.
3.    SARTORI FILIPPO    25/03/2002    S.C. GALLIO A.S.D.
4.    COMPAGNONI LUCA    15/03/2000    C.S. CARABINIERI TESSERATO
5.    TICCO’ GIOVANNI    16/02/2000    U.S. MONTI PALLIDI
6.    SCLISIZZO LUCA    07/01/2000    U.S. ALDO MORO AS.D.
7.    MANZON FRANCESCO    07/09/2000    S.C. ALTA VALTELLINA
8.    POLI FABRIZIO    12/01/2000    S.C. SCHILPARIO A.D.
9.    BERNARDI RICCARDO    22/01/2000    G.S. FIAMME GIALLE 5° NUCLEO
10.   CHANOINE JACQUES LINO    27/05/1999    S.C. VALDIGNE MONT BLANC
11.    DE BIASI LEONARDO    29/04/1999    SKI COLLEGE VENETO FALCADE
12.    KOEHL GABARIEL    14/0/1999    A.S.V. DEUTSCHNOFEN


ATLETE

1.    COLA FRANCESCA    11/10/2002    S.C. ALTA VALTELLINA
2.    CAMPIONE SILVIA    25/06/2002    A.S.D. CAURIOL
3.    CASSOL FEDERICA    08/05/2000    S.C. SARRE
4.    MAJ VALENTINA    16/06/2000    S.C. SCHILPARIO A.D.
5.    RIGONI GIORGIA    11/02/2000    U.S. ASIAGO SCI
6.    BOCCARDI MARIA EUGENIA    25/12/2000    MARZOLA G.S. DILETT.
7.    BECCHIS CHIARA    30/05/1999    SKI AVIS BORGO LIBERTAS
8.    PATSCHEIDER MICHAELA    12/06/1999    A.S.V. SESVENNA

È fresca l’assegnazione della FIS della prova di Coppa del Mondo di salto del 12 e 13 gennaio

Sarà un week-end elettrizzante anche con la tre giorni di Coppa di Combinata Nordica

Il salto speciale mancava nella vallata trentina dai Campionati del Mondo 2013

Il Comitato Fiemme Ski World Cup è già al lavoro. La settimana prima ci sarà il Tour de Ski

 

 

Dire che la Val di Fiemme spicca un’altra volta il volo sarebbe riduttivo. L’annuncio è fresco di poche ore fa, la FIS ha affidato al comitato trentino Fiemme Ski World Cup la doppia prova di Coppa del Mondo di salto speciale, in programma il 12 e 13 gennaio, in concomitanza con la tre giorni (11-12-13) di Coppa del Mondo di Combinata Nordica, tappa ormai classica per lo stadio del salto di Predazzo e il centro del fondo di Lago di Tesero, giusto una settimana dopo la chiusura del Tour de Ski.

Il ritorno della Coppa del Mondo di salto in Val di Fiemme è una fase fondamentale della storia “nordica” fiemmese. Le ultime gare di salto nella località trentina risalgono al 2013, in occasione dei Campionati del Mondo che portarono al successo il polacco Kamil Stoch (HS134) ed il norvegese Anders Bardal (HS106), con l’Austria che si aggiudicò l’oro nella gara a squadre.

L’evento del prossimo gennaio, inizialmente assegnato a Liberec in Repubblica Ceca, è stato quindi affidato all’Italia su un impianto, quello di Predazzo, da sempre sede di allenamento degli atleti internazionali più quotati e famoso per aver ospitato, oltre ad una miriade di Coppe del Mondo, ben tre Campionati del Mondo (1991-2003-2013), le Universiadi (2013) e i Campionati del Mondo Junior (2014).

Il week-end dell’11, 12 e 13 gennaio in Val di Fiemme sarà decisamente intenso e regalerà uno spettacolo esaltante, con Predazzo fulcro, appunto, sia delle fasi di salto dei combinatisti, sia delle due gare di Coppa del Mondo di salto in notturna sul trampolino HS135.

Probabilmente assisteremo ad una nuova sfida tra Polonia, Germania, Austria e Norvegia. Sicuramente Kamil Stoch è uno degli atleti più rappresentativi di sempre nel salto dal trampolino. Nella passata stagione si è messo al collo il terzo oro olimpico e ha conquistato la sua seconda Coppa del Mondo, è inoltre il secondo atleta al mondo ad aver vinto tutte e quattro le tappe del Torneo dei 4 trampolini (Four Hills Tournament) dopo Sven Hannawald. L’atleta polacco di Zakopane ritorna quindi a Predazzo da grande protagonista.

I trampolini di Predazzo negli anni sono sempre stati luogo prediletto dagli atleti tedeschi, austriaci e polacchi che spesso si allenano anche fuori stagione, uno stadio qualificato ed apprezzato in tutto il mondo, che dunque il secondo week-end di gennaio metterà in scena sfide davvero stellari.

I saltatori più forti “volano” ad oltre 90 km/ora (il trampolino di Predazzo è uno dei più veloci al mondo) per atterrare oltre i 130 metri, con il record da eguagliare di 138,5 m. centrato nel 2013 da Eric Frenzel, anche se in verità in un salto di prova si sono raggiunti anche i 140 m, primato non omologato.

Inutile raccontare della soddisfazione del comitato Fiemme Ski World Cup e del presidente Bruno Felicetti: “Per il nostro staff ed il folto gruppo di volontari ospitare 5 gare di Coppa del Mondo in tre giorni sarà un super lavoro, ma non ho dubbi che regaleremo agli appassionati un nuovo grande evento. La fiducia riposta in noi dalla FIS è sempre stata alta e questa assegnazione lo rimarca. Riportare il salto in Val di Fiemme è anche un importante veicolo promozionale verso i mercati turistici che gravitano su Trentino e Val di Fiemme in particolare”.

Il comitato organizzatore, ovviamente, insieme a Trentino Marketing e all’ApT Val di Fiemme si metterà al lavoro per sfruttare in termini di promozione e visibilità l’enorme richiamo che il Salto Speciale ha nei principali mercati di riferimento per il turismo invernale del Trentino, ovvero Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia: a metà gennaio le piste da sci della Val di Fiemme, di fondo e di sci alpino, sono al massimo dello splendore. Info: www.fiemmeworldcup.com

Dal 9 al 16 di luglio campioni e campionesse dello sci di fondo italiano saranno ospiti del centro di Lama Mocogno per la preparazione estiva organizzata dalla FISI in vista della prossima stagione agonistica.
 

Il Centro Fondo Piana Amorotti di Lama Mocogno (MO), paradiso del fondo dell'Appennino modenese frequentato dai più grandi fondisti italiani, si riconferma come location scelta dalla FISI - Federazione Italiana Sport Invernali, per il ritiro estivo della Nazionale Italiana di Sci di Fondo. 
Nonostante il recente cambio direzionale ai vertici della Federazione, per il 16° anno i campioni dello sci nordico italiano torneranno ad allenarsi in quella ch e è considerata la Capitale dello sci di fondo del Centro Italia.

La squadra avrà modo di affinare la propria preparazione durante il ritiro estivo in vista della prossima stagione agonistica e della Coppa del Mondo di Sci di Fondo di Cogne 2019.
Gli atleti si alleneranno nel territorio delle Piane di Mocogno, location d’eccellenza per il training sportivo grazie al paesaggio formato di saliscendi naturali, alle tante strutture sportive e ai numerosi percorsi adatti per trekking, mountan-bike, skiroll e corsa.

Continua anche quest’anno il progetto “Food for Win”: per tutta la durata del ritiro agli atleti della nazionale saranno offerte le eccellenze gastronomiche del territorio, così da assaporare i prodotti dell’agricoltura locale. 

Il Centro Fondo Piana Amorotti, sempre in prima linea per quanto riguarda l& #8217;offerta sportiva e formativa per lo sci di fondo, sta già lavorando per organizzare i grandi eventi della prossima stagione, tra cui il 4° Trofeo Pinocchio sugli Sci di Fondo, in programma per il 2-3 febbraio 2019, la competizione dedicata ai Giovanissimi che si terrà in Aprile e la finale regionale dei Campionati Italiani di Sci di Fondo. 

“Il grande successo del lavoro svolto finora – ha dichiarato Giorgio Meiattini, portavoce del Centro Fondo - garantirebbe un possibile rinnovo della partnership con FISI per altri 4 anni: se così fosse il Centro Fondo ospiterebbe il ritiro della nazionale almeno fino alle prossime Olimpiadi Invernali che si terranno a Pechino nel 2022. Una grandissima soddisfazione che si aggiungerebbe alle tante collezionate finora.”



Per tutte le informazioni www.centrofondo pianaamorotti.it 

La seconda tappa di Coppa Italia non si è svolta a Sassello SV, ma è stata recuperata a Castello Roganzuolo TV, grazie allo sforzo organizzativo dello sci club Orsago in collaborazione con la palestra Body Evidence, RCS bastoncini di Graziano Rusalem e Skirollo.  

Nella prova a cronometro femminile la vittoria è andata come già successo lo scorso anno a Lucia Scardoni Fiamme Gialle che ha percorso i 5 giri del percorso nel tempo di 23:11.75, 2a Lisa Bolzan (Sc Orsago) a 33.32 e 3a Anna Bolzan (Sc Orsago) a 1:01.51. 

Nella prova maschile è stato il biathleta Michael Galassi (Sc Orsago) a dettare legge bissando il successo del 2017. Galassi ha vinto nel tempo di 20:45.43, 2° Jacopo Giardina (Team Futura) distanziato di 5.93. 3° Matteo Tanel (Robinson Ski team) a 30:97, 4° Francesco Becchis (Under Up) a 32:43 e 5° Luca Curti (Under Up) a 42:66.

Alba Mortagna (Sc Valdobbiadene)  è stata la migliore della categoria giovani ed ha chiuso nel tempo di 25:00.09, 2a Chiara Becchis (Ski Avis Borgo) a 2:56.12 e 3a Petra Antonic (Mladina) a 12:35.3.

Tra i giovani maschi il miglior tempo è andato a Federico Scanzi (Sc Gromo) con il tempo di 21:33.24, 2° Riccardo Masiero (Sc Montebelluna) a 8.83 e 3° Gianmarco Gatti (Valle Anzasca) a 1:48.23.

Una settimana di pausa o poi partirà dalla Svezia la Coppa del Mondo di skiroll che fa tappa a Torsby, dove dal 13 al 15 luglio si disputeranno tre tappe. Un prologo in tecnica libera d 1500 mt., una mass start in tecnica libera ed infine una pursuit in tecnica classica in salita.

La Coppa Italia riprenderà il 28 luglio a Gromo BG con una prova in tecnica classica.

 

 

 

Pagina 1 di 504
Top