Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Doppio appuntamento con la Coppa Italia ad Alfedena,

 

Si è svolto a Cascina Bianca ad Alfedena (Aq) un doppio appuntamento con la Coppa Italia. Nella sprint d'apertura i successi sono andati a Francesco Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) e Lisa Bolzan (Sci Club Orsago) nella categoria seniores, con becchis che ha approfittato al meglio dell'assenza Emanuele Becchis e Alessio Berlanda per precedere sul traguardo della finalissima per il primo posto Matteo Tanel (Robinson Ski Team), terzo posto per Federico Scanzi (Sci Club Gromo) che nella finalina di consolazione ha avuto la meglio su Marco Corradin. Bolzan invece si è tolta la soddisfazione di battere Chiara Becchis (CS Carabinieri) ed Elisa Sordello (Ski Avis Borgo Libertas). Nella categoria Children le vittorie sono andate a Sabrina Borettaz (Amis de Verrayes) e Marco Gaudenzio (Bachmann Tarvisio), tra i master si è imposto Silvano Berlanda, mentre tra i giovanissimi hanno vinto Katia Micheluzzi (Valdobbiadene) e Tommaso Tozzi (Winter Sport Subiaco).

Stessi vincitori anche nella mass start della seconda giornata, su un percorso misto che dal comune di Scontrone, dopo aver attraversato Alfedena, giungeva sulle alture del comune. Becchis ha rintuzzato l'attacco di Enrico Nizzi a 2 km dal traguardo, arrivando sotto lo striscione d'arrivo ancora davanti a Metto Tanel e allo stesso Nizzi, così come Bolzan ha preceduto nuovamente Chiara Becchis ed Elisa Sordello. La classifica generale di Coppa Italia vede nettamente al comando Lisa Bolzan fra le donne con 300 punti, mentre al maschile Matteo Tanel è l'uomo da battere. Appuntamento sul Carso per il prossimo weekend dove saranno in programma una sprint di Coppa Italia e il Campionato Italiano in piano.

 

 

Il bilancio di questa seconda tappa di Coppa Italia è positivo e gli atleti hanno domostrato di essere già in piena forma in vista delle prossime tappe. Il calore dell'organizzazione sci club Alfedena ha coinvolto tutti i partecipanti che si sono sentiti accolti e supportati nella logistica.

Appuntamento sul Carso per il prossimo weekend dove saranno in programma una sprint di Coppa Italia e il Campionato italiano in piano.

DOWNLOAD ALLEGATI:

Marcialonga il 26 gennaio 2020 in Trentino

Chi succederà a Michela Delvai? Elezione il 30 luglio a Tesero

Marcialonga Coop di corsa il 1° settembre con ‘esordio’ della nuova Soreghina

Borsa di studio donata ai più meritevoli delle Valli di Fiemme e Fassa

 

Bella, brava, preparata. La Soreghina rappresenta le caratteristiche di Marcialonga, e la ski-marathon che si è aggiudicata il titolo di miglior gara del pianeta per la seconda annata consecutiva è alla ricerca della sua nuova madrina. Soreghina è colei che ha il non facile compito di rappresentare Marcialonga nel corso degli appuntamenti sportivi di sci di fondo, ciclismo (Craft) e corsa (Coop), l’ultimo della Combinata Punto3 Craft ancora da disputarsi, dove la nuova Soreghina farà il proprio ingresso in scena.

Quella della “Figlia del Sol” è una storia triste, ma grazie a Marcialonga la Soreghina rivive e trova l’affetto di tutti, con tanti appassionati che ogni anno si precipitano a salutarla. L’iniziativa è nata nel 2002 con Carlotta Nemela quale prima eletta, proseguita poi con Elisa Sardagna, Sara Tonini, Eleonora Detomas, Martina Bernard, Giovanna Zeni, Barbara Vanzo, Francesca Braito, Veronica Lorenz, Elisa Varesco, Elisa Zanon, Arianna Iori, Valentina Monsorno, Giulia Pastore, Gessica Defrancesco, Camilla Canclini, Eleonora Dellantonio, sino ad arrivare alla più recente, Michela Delvai, la quale ha svolto egregiamente il proprio compito ed ora consegnerà la ‘fascia’ ad un’altra brava ragazza delle Valli di Fiemme e Fassa, che sosterrà gli atleti e li incoronerà al traguardo, trasmettendo i valori delle belle vallate trentine: “Un anno di emozioni in un ambiente internazionale, a contatto con lo staff, i volontari, gli atleti e i tanti appassionati di Marcialonga. Non perdere l’occasione di vivere un’esperienza unica ed irripetibile, manda la tua candidatura”, è l’invito del Comitato. E per presentarla basterà inviare il curriculum a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., avere tra i 18 e i 30 anni ed essere residente nelle Valli di Fiemme e Fassa, specificando il percorso di studio, nello sport e nel volontariato, prima di partecipare all’elezione che si terrà in Piazza Nuova a Tesero martedì 30 luglio, con la prescelta che indosserà l’abito caratteristico in occasione della prossima Marcialonga Coop del 1° settembre. ITAS metterà in palio un premio in denaro mentre la Magnifica Comunità di Fiemme donerà la fascia e un gioiello.

Marcialonga spinge sempre a dare il meglio di sé stessi, e così sarà anche con una borsa di studio del valore di 1.000 euro donata agli studenti meritevoli degli istituiti Rosa Bianca di Cavalese, Scuola Ladina di Fassa e CFP Enaip.

GRAN FONDO VAL CASIES E MONDIALI DI ANTERSELVA - SINERGIA TRA I DUE COMITATI E PACCHETTO UNICO

Gran Fondo Val Casies il 15 e 16 febbraio 2020 - Aperte le iscrizioni online alla 37.a edizione 

 

La contemporaneità della 37.a Gran Fondo Val Casies del 15 e 16 febbraio e dei Campionati del Mondo di Biathlon ad Anterselva, in Alto Adige,  ha ‘unito’ i comitati dei due prestigiosi eventi con delle offerte speciali previste per tutti gli ospiti delle due manifestazioni. Ecco così il ‘biglietto unico’ Gran Fondo Val Casies & Campionati del Mondo di Biathlon (settore percorso) acquistabile dai concorrenti della ski-marathon per le giornate di giovedì 13 febbraio, venerdì 14 febbraio o per entrambe le date. I possessori di biglietto dei Campionati del Mondo di Biathlon potranno invece partecipare alla gara classic della Gran Fondo in programma sabato 15 febbraio. L’offerta (prenotazioni a partire dal 10 giugno) include il noleggio gratuito di sci e scarpe e il trasferimento con bus-navetta dalla stazione di Monguelfo ad Anterselva. Il comitato della Val Casies ha da poco aperto le iscrizioni per partecipare alla 37.a edizione che si disputerà, come di consueto, in tecnica classica il sabato e in tecnica libera la domenica. 

 

Per info: www.valcasies.com     

 

 

Il dt Selle: "Grazie a Gressoney per l'accoglienza"

Prosegue il secondo raduno stagionale (dopo quello atletico effettuato in Sardegna) delle squadre di Coppa del mondo e under 23 nella località valdostana di Gressoney St. Jean, questa volta sulla neve, grazie alle abbondanti nevicate dell'ultimo periodo che consentono di sciare nei pressi del rifugio Gabiet, dove è stato approntato un anello di fondo. Al lavoro, che si concluderà domenica 9 giugno, partecipano Greta Laurent, Lucia Scardoni, Caterina Ganz, Elisa Brocard, Anna Comarella, Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori, Maicol Rastelli e Stefan Zelger, assistiti dai tecnici Paolo Riva, Stefano Saracco, Simone Paredi, Marco Brocard e Francois Ronc Cella. 

In loro compagnia anche i giovani Lorenzo Romano, Stefano Dellagiacoma, Simone Daprà, Luca Del Fabbro, Davide Graz, Paolo Ventura, Martin Coradazzi, Cristina Pittin, Martina Bellini Rebecca Bergagnin e Francesca Franchi, con i tecnici Pietro Piller Cottrer, Renato Pasini, Luciano Cardini, Claudio Saba e Stefano Zampieri. "Dobbiamo ringraziare gli addetti agli impianti che aprono appositamente per noi gli impianti di risalita al mattino e ci consentono di scendere in paese a fine sciata - spiega il direttore tecnico Marco Selle -, e anche il residence Ruetoreif che ospita la squadra e permette al nostro team di utilizzare la cucina".

Confermate le presenze delle testimonial di Livigno Wierer e Vittozzi

Manto innevato allestito in pieno centro per far divertire campioni ed amatori

Al Palio delle Contrade 2018 vinsero Simone Urbani e Valentina Cusini

 

A Livigno “tutto inizia prima” e il Palio delle Contrade – 1K Shot dà appuntamento al 23 agosto con la propria passerella innevata. La neve conservata dallo scorso inverno verrà utilizzata per regalare una sfida unica, il tutto grazie ad una tecnica di cui i livignaschi sono maestri: quella dello snowfarming. Il centro in provincia di Sondrio è stato precursore di una tendenza che va aumentando di anno in anno a causa della scarsità di precipitazioni nevose nei mesi invernali, e così la ‘dama bianca’ viene conservata dopo averla coperta con uno strato isolante che la protegge evitando lo scioglimento. Una ‘base’ che servirà all’occorrenza, anche quando meno ce lo si aspetta, permettendo di realizzare eventi originali e seguiti come, appunto, il Palio delle Contrade – 1K Shot, e consentendo di aprire un anello di fondo già dal 19 di ottobre 2019.

Alla partenza dell’evento di agosto non mancheranno come sempre i campionissimi, come Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi (accolta nella grande famiglia di Livigno), rispettivamente vincitrice della Coppa del Mondo di Biathlon e seconda in classifica generale, un duetto a tinte tricolori che di conseguenza ha portato anche Livigno sul tetto del mondo. La Vittozzi nel 2018 si aggiudicò invece il Trofeo 1K Shot nel biathlon, con affermazione nello sci di fondo dei futuri sposini Federico Pellegrino e Greta Laurent.

Le due biathlete riceveranno i dovuti onori del pubblico livignasco anche il prossimo 23 agosto, in concomitanza con il Palio delle Contrade che la scorsa estate coinvolse circa cinquecento “locals”. Si tratta di una passerella sugli sci stretti, in alcuni casi anche retrò, in cui i partecipanti difendono i colori delle proprie contrade, ovvero: Centro - campione in carica con Simone Urbani, Comunin-Pemont, Forcola, Ostarìa, Plan da Sora, Saroch, Teola che vide l’affermazione personale di Valentina Cusini, e Trepalle.

L’abbinamento tra amatori e campioni a Livigno funziona, e se a fine novembre i concorrenti de “La Sgambeda” intervalleranno le sfide Visma Ski Classics dei professionisti long distance, in agosto gli appassionati si metteranno alla prova sul manto dei campioni delle discipline invernali, tutti assieme appassionatamente nel “Piccolo Tibet”, regno dello snowfarming e dell’altitude training.

Michael Galassi e Lisa Bolzan vincono in tecnica libera

 

Il direttore Tecnico Michel Rainer ha commentato: “ Voglio fare i complimenti all’organizzazione sono stati veramente bravi. Oggi Cortina ospitava due eventi, la Cortina Dobbiaco Running con 3400 partenti e la prima prova di Coppa Italia di skiroll Cascina Bianca. Per essere una gara che si svolge ad inizio giugno sono contento perché abbiamo avuto una buona partecipazione. Il bel tempo ha aiutato la buona riuscita di questa manifestazione e devo complimentarmi con lo Sci club Cortina ed il comune perché le condizioni dell’asfalto sono state ottime. Lo Sci club Cortina è un sodalizio importante soprattutto per le gare di sci alpino durante la stagione invernale, siamo orgogliosi di aprire qui la Coppa Italia 2019. Ringrazio il Presidente dello sci club Cortina Igor Ghedina e tutti i suoi collaboratori, chiudere le strade il 2 giugno, festa della Repubblica, non è da tutti ed inoltre mettere insieme due eventi per noi è molto importante per la promozione che stiamo cercando di fare. La partenza è stata data sotto il campanile di Cortina e gli atleti hanno fatto una passerella per poi giungere ai piedi della salita dove è stato dato il via. Ieri abbiamo gareggiato a Milano ed oggi a Cortina con la speranza che queste piazze possano diventare la piazza delle Olimpiadi del 2026. I nostri atleti hanno fatto bene, è stato un bel test per fare selezione per le prossime gare di Coppa del Mondo.

 

Cambiano le temperature anche a Cortina d'Ampezzo che ospita la prova di esordio della Coppa Italia di Skiroll Cascina Bianca.

In una giornata di inizio estate i primi leader che indosseranno nella prossima prova in terra abruzzese il pettorale Cascina Bianca sono entrambi dello sci club Orsago: Lisa Bolzan e Michael Galassi.

 

La partenza è stata data alle ore 11:30 dal centro abitato di Cortina d'Ampezzo con arrivo al passo Tre Croci. Lisa Bolzan dopo 8 km di salita in tecnica libera ha battuto allo sprint la sorella Anna con il tempo di 41:12.7, al terzo posto Elisa Sordello (Ski Avis Borgo Libertas) giunta staccata di 45.3.

 

Nell'assoluta maschile il friulano Michael Galassi ha percorso gli 8 km nel tempo di 30:49.9, 2° Matteo Tanel(Robinson Ski Team) a 54:9 e 3° il bergamasco Luca Curti (Under Up ski Team) a 1:25.5.

 

87 erano gli atleti al via. La categoria Master M4/M5 ha visto la vittoria di Vittorino Corso (Sci CAI Schio 1910) che ha preceduto Romeo Cesana (Sci Club Lissone) e Italo Morandi (Sci Club Bobbio).

 

Gli Under 16 hanno percorso 3,3 km in tecnica libera. Laura Mortagna (Sc Valdobbiadene)è stata la più veloce ed ha vinto con il tempo di 15:36.1, 2a Mellisa Dandrea Sci club Cortina a 37.2 e 3a Beatrice Colleselli Sci Nordico Marmolada a 1:22.3.

 

È il trentino Giovanni Lorenzetti Us Carisolo il vincitore della categoria Under 16, ha fermato il cronometro sul tempo di 11:55.8, 2° Marco Gaudenzio (Bachmann-Tarvisio) staccato di 2:03.0 e 3° Riccardo Munari (Sc Valdobbiadene) a 2:03.3.

 

Tra gli Under 14 la vittoria è andata al trentino Sebastiano Maestri (Us Carisolo che ha impiegato 14:55.6 a percorrere i 3,3 km di gara, 2° Enrico Scandiuzzi (Sci Club Montebelluna) a 16.5 e 3° Matteo Alverà (Sc Cortina) a 1:32.7.

 

La categoria Under 14femminile è stata vinta da Vanessa Dallago (Sci Club Cortina che ha vinto con il tempo di 18:01.2 ed ha preceduto Letizia Papa (Asd Pol. Pavullese di 46.0 e 3a l'atleta di casa Elena Alverà (Sc Cortina)

 

Appuntamento al 15 giugno ad Alfedena dove si disputerà la seconda tappa di Coppa Italia e sono in programma una prova sprint e una mass start in tecnica libera su percorso misto.

 

Ordine d'arrivo salita TL Assoluta M. 8 km:

 

1. Michael Galassi (Sc Orsago) 30:49.9

 

2. Matteo Tanel (Robinson Ski Team) +54.9

 

3. Luca Curti (Under Up) +1:25.5

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Assoluta F. 8 km:

 

1. Lisa Bolzan (Sc Orsago) 41:12.7

 

2. Anna Bolzan (Sc Orsago) +0.6

 

3. Elisa Sordello (Ski Avis Borgo Libertas) +45.3

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Master M4/M5 M. 8 km:

 

1. Vittorino Corso (Sci CAI Schio 1910) 47:34.6

 

2. Romeo Cesana (Sc Lissone) +7:20.8

 

3. Italo Morandi (Sc Bobbio) +9:04.9

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Under 16 M. 3.3 km:

 

1. Giovanni Lorenzetti (Us Carisolo) 11:55.8

 

2. Marco Gaudenzio (Bachmann-Tarvisio) +2:03.0

 

3. Riccardo Munari (Sc Valdobbiadene) +2:03.3

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Under 16 F. 3.3 km:

 

1. Laura Mortagna (Sc Valdobbiadene) 15:36.1

 

2. Melissa Dandrea (Sc Cortina) +37.2

 

3. Beatrice Colleselli (Sc Nordico Marmolada) +1:22.3

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Under 14 M. 3.3 km:

 

1. Sebastiano Maestri (Us Carisolo) 14:55.6

 

2. Enrico Scandiuzzi (Sc Motebelluna) +16.5

 

3. Matteo Alverà (Sc Cortina) +1:32.7

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TL Under 14 F. 3.3 km:

 

1. Vanessa Dallago (Sc Cortina) 18:01.2

 

2. Letizia Papa (Asd Pol. Pavullese) +46.0

 

3. Elena Alverà (Sc Cortina) +1:40.4

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TC Under 12 M. 1.9 km:

 

1. Nicolò Alverà (Sc Cortina) 9:52.0

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TC Under 12 F. 1.9 km:

 

1. Gemma Dandrea (Sc Cortina) 9:02.6

 

2. Katia Micheluzzi (Sc Valdobbiadene) +2.8

 

3. Elisa De Salvador (Gs Castionese) +49.5

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TC Under 10 M. 1 km:

 

1. Andrea Bellenzier (Sc Nordico Marmolada) 7:24.6

 

2. Alessandro Papa (Asd Pol. Pavullese) +2:36.8

 

 

 

Ordine d'arrivo salita TC Under 10 F. 1 km:

 

1. Chiara Te Toni (Sc Nordico Marmolada) 7:33.2

 

2. Martina Costa (Sc Nordico Marmolada) +10.9

Venerdì a Dubrovnik è stato presentato il nuovo (e molto intenso) calendario per le gare di coppa del Mondo per la stagione 2019-2020 con molte novità. 

 

I punti più importanti

Mass start per la final climb del Cermis

Secondi di abbuono solo per sprint e pe rle partenza di massa durante il Tour de Ski

Sprint in Classico nella penultima tappa del Tour

Nascita dello ski tour o tour scandinavo a febbraio. Viaggiando solo in treno da una città all'altra.

Creazione di un format di staffetta mista come ultima tappa di coppa. Una 4x5 con 2 maschi e due ragazze.

 La novità più importante però è probabilmente legata al fatto che dalla stagione 2021/2022 il calendario dovrebbe finalmente essere molto più leggero, con meno gare, ma soprattutto con meno weekend occupati da appuntamenti agonistici. 

 

...

Il calendario completo QUI

Sabato 4 gennaio in Val di Fiemme si aggiungerà una Sprint TC che mancava

Domenica ultima tappa in formato Mass Start TL e non più Interval

Soddisfazione da parte del presidente di Fiemme Ski World Cup Bruno Felicetti


Il Tour de Ski si rivoluziona, rendendo il proprio finale ancor più scoppiettante e con la Val di Fiemme ancor più decisiva e protagonista. Lo stage trentino è infatti un punto fisso del calendario sin dagli albori, ma ora sfornerà una tappa aggiuntiva con una Sprint ad arricchire il pacchetto di eventi, e una… Mass Start a concluderli. Sì, avete letto bene, perché la temutissima Final Climb dell’Alpe Cermis non sarà più Interval Start, bensì Mass Start, quindi partenza in massa verso la gloria rendendo lo spettacolo – già di per sé il più seguito del calendario di Coppa del Mondo – ancor più ambito e seguito dalle televisioni di tutto il mondo. Ecco così che venerdì 3 gennaio 2020 in Val di Fiemme una Mass Start TC di 10 km per le donne e di 15 km per gli uomini aprirà i giochi, sabato verranno invece coinvolti per la prima volta gli sprinter in TC, e domenica 5 gennaio si chiuderà in bellezza con una sontuosa Mass Start in TL sulla pista Olimpia III. L’ufficialità del calendario verrà comunque data al prossimo meeting di Zurigo, dove la Val di Fiemme chiederà di anticipare la prova Sprint alla giornata di venerdì. Trapela soddisfazione dalle parole del presidente del comitato Fiemme Ski World Cup, Bruno Felicetti, il quale – sommando gli eventi di Coppa del Mondo di Combinata Nordica e Salto Speciale previsti nella settimana successiva – potrà festeggiare le 12 gare di Coppa del Mondo in 11 giorni, ancor di più in una sorta di mini-mondiale: “Poter aggiungere anche la Sprint alle due tappe del Tour de Ski è il coronamento di un sogno, poiché si va a completare una finalissima portando una competizione che mancava alla nostra ‘famiglia’, e il solo avere in Val di Fiemme la presenza dei migliori sprinter e del nostro Federico Pellegrino è un valore aggiunto per tutti gli italiani. Cercheremo di creare un programma il più possibile completo per dare più forza a questo finale, lavorando con la FIS per rendere emozionante la Mass Start. Certamente questo è un riconoscimento delle capacità della Val di Fiemme e di tenere alta l’attenzione sul Tour de Ski. Nel weekend successivo proseguiremo con Combinata Nordica e Salto Speciale, avendo così l’impegno e la soddisfazione delle 12 gare in 11 giorni. Abbiamo la responsabilità di fare bene, anche con tutti gli eventi di contorno”.

Pagina 1 di 527
Top